Opy o Casa de Reza

Casa di preghiera

È molto importante frequentare tutte le notti la casa de reza, partecipando alle riunioni, perché da questo comincia l’insegnamento e l’educazione.

Anonimo Guaranì

La casa di preghiera ha una base quadrangolare e due caratteristiche essenziali:

  • in primo luogo, la copertura, che scendendo fin quasi al pavimento, fino all'altezza della testa di un uomo di media statura, forma i frontoni

  • in secondo luogo la sommità non ha supporti.

L'effetto generale è di una canoa rovesciata. È costituita da quattro pareti che chiudono tutti i lati e il culmine è situato nella direzione del sole nascente/ponente. I lati più lunghi vanno da 14 a 18 metri e i più corti tra gli 8 e i 10 metri, a seconda del numero di abitanti della comunità. Ha solo un'entrata e nell'interno due o tre grandi travi in base alla lunghezza scelta. Sopra a queste ne ha un'altra nel senso orizzontale, in modo da formare una croce che serve da base per il tetto e le pareti laterali. Dal lato opposto all'entrata si trova l'ambá (altare), con telaio di legno legato con liane e senza chiodi, davanti al quale si svolgono le danze religiose. Le okora (pareti) sono fatte di legno a piombo intrecciato con taquara (bambù) tagliata o, alle volte, coperte con creta.
Il oapyté (tetto) è coperto con taquara battuta, unita a verghe.